Tutti gli articoli di admin

Martin Braithwaite non nei piani di Barcellona per la prossima stagione

Martin Braithwaite è arrivato a Barcellona solo a febbraio, ma sembra che sia già stato considerato in eccedenza rispetto ai requisiti del Camp Nou.

Secondo Mundo Deportivo, la Danimarca internazionale non fa parte dei piani di Barcellona per la prossima stagione e sarà venduta o prestata.

Il Barca ha deciso che semplicemente non hanno bisogno di Braithwaite come Ansu Fati rimarrà con la prima squadra la prossima stagione e gli arrivi di Pedri e Trincao aumenteranno ulteriormente le loro opzioni.

Si dice che l’agente di Braithwaite sia “in missione” per trovarlo un nuovo club quest’estate. Barca preferirebbe vendere, ma prenderà in considerazione un prestito con un’opzione di acquisto.

Il 29enne ha goduto di un inizio luminoso di vita al Barca, ma termina la stagione con un gol e un totale di 403 minuti giocati per i giganti catalani.

Braithwaite ha lottato sempre più per minuti con il progredire della stagione e non sembra aver fatto abbastanza per impressionare Quique Setien.

La maglia di casa Dell’ arsenal della stagione 2019-20

PUMA, il famoso marchio di sport del mondo, e l’ arsenal club d’ inghilterra, hanno annunciato congiuntamente la nuova maglia casalinga della squadra nel 2018-19. Il desiderio dei fan per la vittoria, l’ infinito grido e la passione per il sangue caldo quando tifano per la squadra è la forza trainante per il progresso del club, il polso della città di londra, echeggiare sopra lo stadio di emirati ( emirati Emirates Stadium ), incoraggiandoli a continuare ad andare avanti e ad affrontare la nuova stagione.

Il tema ” noi siamo l’ arsenal” trasmette perfettamente il senso di appartenenza dei sostenitori globali al club e AI giocatori di arsenal. I fan svolgono UN ruolo importante nelle prestazioni complessive della squadra e nell’ identità, indipendentemente da dove si trovano, questa connessione diventa reale a causa della loro esistenza.

Non ci sono molti punti salienti nei dettagli della maglia principale Dell’ arsenal 2018/19: il modello a impulsi che rappresenta il ” polso urbano” attraversa l’ area del petto, si estende alle classiche maniche a braccio bianco e abbellisce nuovamente il design delle calze a sfera. Un bordo rosso attraversa la parte superiore dei pantaloni bianchi, il logo PUMA cougar Nero appare sulla parte anteriore delle calze bianche e il bordo delle calze con pieghe rosse. L’ intero mix di maglie è basato sulla combinazione di rosso chiaro e scuro: questo mix di colori rosso chiaro e scuro non attraversa solo l’ intera storia Dell’ arsenal, ma appare anche nell’ attuale emblema Dell’ arsenal.

La maglia arsenal del giocatore utilizza il materiale evoKNIT con una tecnologia di regolazione della temperatura corporea avanzata di PUMA, che migliora la regolazione Dell’ umidità e il raffreddamento adattivo, aiutando I giocatori a mantenere la temperatura ottimale sul Campo. Questi, insieme alla struttura di giunzione senza cuciture, aiutano perfettamente I giocatori a guidare il Campo, giocare liberamente e superare I limiti.

Le piastre di raffreddamento sono progettate per regolare la temperatura umana, mentre la tecnologia dryCELL assorbe efficacemente l’ umidità e il sudore dei tessuti mediante filati ad alte prestazioni. La struttura di giunzione senza soluzione di continuità evoKNIT offre AI giocatori una consistenza leggera come ” pelle di secondo livello”, la maglia e I giocatori sono integrati e I giocatori sono in grado di ottenere prestazioni estreme sul Campo.

Real Madrid pianifica le celebrazioni del titolo LaLiga per evitare la folla

Leader della LaLiga con un vantaggio di 4 punti sul FC Barcelona, il Real Madrid non vuole lasciare nulla all’improvvisazione. Lavora con il Consiglio Comunale e la Comunità di Madrid per la celebrazione del titolo.

Con 4 giorni di laLiga da giocare per la conclusione del campionato, il Real Madrid è il grande favorito per vincere il titolo. Tutto è nelle tue mani per essere proclamato campione del torneo. E, come al solito, il club intende festeggiare tutto il luogo. Anche se è necessario vedere se la visita a Cibeles è possibile. Ma questa volta la celebrazione sarà diversa a causa delle misure di sicurezza derivanti dal coronavirus.

Il sindaco di Madrid, José Luis Martanez-Almeida, ha rivelato che, insieme alla Comunità, e lo stesso Real Madrid sta lavorando a questo esentido. Si intende specificare “tutte le misure necessarie per evitare la folla” se il club è proclamato campione di LaLiga.

“Proprio come è stata una Lega speciale, sarà una celebrazione speciale. Non sarà la stessa cosa. Non sembra logico che se abbiamo sospeso feste emblematiche come quella del piccione, possono verificarsi agglomerati derivati dalle celebrazioni per il titolo”, spiega il righello.

“Come sembra chiaro che il Real Madrid sta per vincere la Lega stiamo anticipando tutte le misure che sono necessarie per evitare la folla”, dice il sindaco dello speciale dispositivo di rilevamento COVID-19 installato nella Casa de Campo.

Il messaggio è chiaro. Almeida vuole che “sia celebrato, naturalmente, perché è un enorme merito. Ma che questa celebrazione è fatta in condizioni di sicurezza “. Anche se evita la folla, come le attrazioni delle celebrazioni per i successi di Liverpool o Baskonia.

Il Consiglio Comunale, la Comunità e il club stesso “vogliono “assicurare che non si verifichino nuove sacche di contagio o focolai”. E “tutti i mezzi necessari saranno messi in atto per prevenire gli agglomerati, per quanto possibile, e il nuovo rischio di contagio”.

Il sindaco, tifoso dell’Atletico Madrid, non ha esitato a mandare un messaggio ai materassi. Sostenendo che queste stesse condizioni si applicheranno “nel caso più probabile che l’Atletico vinca la Champions League”.

Silva tra il trio PSG che rimane per finire la stagione

Thiago Silva, Eric Maxim Choupo-Moting e Sergio Rico soggiorneranno tutti al Paris Saint-Germain fino alla fine della stagione. Il calcio francese è stato interrotto a marzo a causa della pandemia coronavirus, con la Ligue 1 successivamente conclusa all’inizio di fine aprile. Le posizioni finali del tavolo sono state decise su base punti per partita e quindi hanno assicurato il titolo al PSG.

Ma una decisione sulle due competizioni di coppa, la Coupe de France e la Coupe de la Ligue, è stata ritardata nella speranza di giocare potenzialmente due finali in un secondo momento. La Federcalcio francese (FFF) ha confermato all’inizio di questo mese che le due partite si svolgeranno rispettivamente il 24 e il 31 luglio, mentre l’UEFA ha anche annunciato che i restanti turni della Champions League si svolgeranno a Lisbona il mese successivo.

Il PSG ha ora assicurato che Silva, Choupo-Moting e Rico saranno disponibili per tutte e tre le competizioni. I parigini avevano già annunciato il capitano del club Silva, 35 anni, che partirà alla fine della campagna 2019-20, ma la sua estensione significa che potrebbe partire dopo aver potenzialmente sollevato altri tre trofei.

Choupo-Moting lascerà anche il club per un trasferimento gratuito, mentre Rico era stato dovuto tornare al Siviglia alla fine di giugno. Il PSG affronterà il Saint-Etienne nella Coupe de France, prima di affrontare l’ultima finale della Coupe de la Ligue con il Lione. Sono anche nei quarti di finale di Champions League dopo aver eliminato il Borussia Dortmund prima della pausa della stagione.

Mentre il PSG si è assicurato i servizi di tre giocatori per la competizione, Thomas Meunier e Edinson Cavani non dovrebbero essere coinvolti con coach Thomas Tuchel recentemente ammettendo che rende il suo lavoro molto più difficile. “Abbiamo sempre giocato con questi giocatori e quindi perdiamo qualità con le loro partenze, questo è sicuro”, ha detto Tuchel.

“Dopo di che non sarà impossibile e sono convinto che saremo molto forti. Dobbiamo preparare questa squadra per le due finali con una mentalità molto buona. “Abbiamo giocato una Champions League straordinaria con tutti. E ‘diverso, ma non impossibile.

Nike svela la maglia del Fc Barcelona 2016-2017

FC Barcelona è uno dei più grandi club, ispirando milioni di appassionati di sport in tutto il mondo, e siamo estremamente orgogliosi di continuare la nostra partnership insieme. Trevor Edwards, CEO di Nike Brand.

E questa maglia, che ora vale 100 milioni di euro, è oggi di oggi in discussione, da quando il Fc Barcelona ha svelato la sua nuova maglia casalinga per la stagione 2016-2017. Senza precedenti la scorsa stagione con la prima apparizione di strisce orizzontali, il nuovo “home kit” del Baràa prende uno dei modelli più classici e ricchi della sua storia da quando si basa sulla maglia della stagione 1991-1992, quando il club catalano ha vinto la sua prima Champions League. Il produttore di attrezzature del club è stato poi chiamato Meyba e rimase un partner della FCB per 10 anni.

Ed è stata la leggendaria maglia di Nike a disegnare la maglia Blaugrana 2016-2017. Progettate sulla base classica delle attuali maglie Nike, ci sono due strisce di granato su cui sono presenti lo swoosh e lo stemma del club e che sono incorniciate da strisce blu. Un altro dettaglio notevole e c’è già presente nel 1991, è la presenza di sottili strisce verticali in tono su tono dando a questa maglia un aspetto molto anni ’90. Acquisto maglia barcellona poco prezzo!

Sponsor della nuova maglia

L’altra grande novità con la presentazione di questo nuovo outfit è la non presenza dello sponsor Qatar Airways. Con contratto fino al 30 giugno 2016, la compagnia aerea di Doha e il club catalano devono ancora annunciare se estendere o meno la partnership, iniziata nel 2013, e la situazione sembra essere in stallo. Da un lato, la FCB vuole che il contratto venga aggiornato (circa 30 milioni di euro all’anno, rispetto ai 60 milioni di euro richiesti).

Che Qatar Airways non sembra essere disposta ad offrire. Se i negoziati non hanno avuto successo, due grandi marchi americani e cinesi sarebbero pronti a fare un’offerta. Nel frattempo, Nike sta iniziando a consegnare le maglie nei suoi vari punti vendita, maglie pubblicitarie centrali vuote, una prima dal 2006.

Dal lato della tecnologia, il produttore ha integrato la sua tecnologia Aeroswift per una ventilazione senza pari. L’outfit è costituito da una nuova fibra ad alte prestazioni, che combina scalabilità e comfort ultraleggero. Ora 10% più leggero e 50% più elastico rispetto all’ultimo vestito, offre un risultato ottimale in termini di vestibilità, comfort e agilità. La tecnologia Aeroswift fa evaporare meglio la sudorazione cutanea (20% più veloce) mentre si asciuga il 25% più velocemente.

Le maniche e le spalle sono realizzate in un morbido tessuto a doppia maglia di colore a contrasto. Questa doppia maglia sulla parte superiore della maglia, caratteristica della tecnologia Aeroswift, si muove e si trasforma quando i giocatori sono in movimento. Una tecnologia che si può trovare anche sulla nuova maglia del Paris Saint-Germain.

Ronaldo ‘probabilmente’ andando a MLS in futuro – ex compagno di squadra Uniti Nani

Il capitano di Orlando City Nani ha detto a ESPN che l’ex manchester United e il suo compagno di nazionale Cristiano Ronaldo hanno detto che “probabilmente” finirà nella Major League Soccer prima di ritirarsi.

Ronaldo, 35 anni, si è unito alla Juventus in un contratto quadriennale nel 2018 dopo un periodo di nove anni al Real Madrid, dove ha vinto il Pallone d’Oro e la Champions League quattro volte a testa, oltre a due titoli della Liga.

Ronaldo

“Un paio di anni fa, mi ha detto che probabilmente finirà in America”, ha detto Nani a Taylor Twellman di ESPN. “Non è al 100%, ma probabilmente. C’è una possibilità.

L’ex star dei LA Galaxy David Beckham ha già detto che gli piacerebbe portare Ronaldo e Lionel Messi nella sua franchigia Inter Miami. Nani ha firmato un contratto triennale con l’Orlando City nel 2019 dopo aver lasciato lo Sporting Lisbona a scalo gratuito.

Il 33enne ha detto di avere un sacco di idee sbagliate sulla MLS prima di unirsi. “È una grande lega”, ha aggiunto Nani. “Ovviamente ci sono punti in cui dobbiamo migliorare come campionato, anche nella qualità dei giocatori.”

L’ala ha detto che c’è ancora del lavoro da fare per far celare la lega agli standard dei suoi omologhi europei, ma pensa che ci sia il desiderio di coltivarla.

“Qui ci sono club fantastici, ben organizzati con condizioni fantastiche, grandi allenatori, grandi giocatori. Vedete ogni stagione migliorando”, ha detto.

“Penso che tutti noi abbiamo le condizioni in questo campionato. Siamo in un grande paese. Tutto è intorno a noi. Si tratta di essere meglio, non avere paura di migliorare.”

Gioco di Serie A per breve tempo sospeso dopo che i tifosi iniziano l’ennesimo canto razzista

Il comportamento dei tifosi razzisti continua a tormentare il calcio italiano, poiché una partita di Serie A tra Fiorentina e Atalanta è stata sospesa per tre minuti domenica per affrontare lo stadio. A circa 30 minuti dalla partita, un arbitro ha fatto saltare la partita per avvertire la folla sull’altoparlante di smettere di fare canti razzisti verso il fullback della Fiorentina Dalbert Henrique, che è nero.

Purtroppo la folla dell’Atalanta non l’ha gestita bene, fischiò e fischiò per l’annuncio. Tuttavia, il gioco riprese senza intoppi il resto della strada, dal momento che gli arbitri si riservavano il diritto di disattivarlo del tutto. I canti razzisti sono diventati fin troppo comuni – e visibili a causa dei social media – negli ultimi anni, ma questa sembra essere la prima volta che il top flight italiano è stato messo in pausa a causa di esso.

Il presidente della FIFA condanna l’incidente “molto grave”

Il presidente della FIFA Gianni Infantino ha condannato le azioni razziste poco dopo l’incidente di domenica, e ha descritto la recente tendenza del razzismo alle partite di calcio italiane come “molto seria”. “Il razzismo è combattuto con l’istruzione, la condanna e la discussione”, ha detto Infantino alla TV di Stato italiana, attraverso l’Associated Press.

“Non si può avere razzismo nella società o nel calcio. In Italia la situazione non è migliorata e questo è molto grave. È necessario identificare i responsabili e buttarli fuori dagli stadi. Hai bisogno, come in Inghilterra, della certezza della pena. Non si può avere paura di condannare i razzisti, dobbiamo combatterli fino a quando non si fermano.”

Nonostante l’incidente di domenica, sia la Fiorentina che l’Atalanta hanno negato di sentire i canti razzisti. “Non ho sentito nessun canto, almeno da dove eravamo nessuno sentito nulla”, ha detto l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini, attraverso l’Associated Press. “Ho anche chiesto [allenatore della Fiorentina Vincenzo Montella]. Poi, se un paio di idioti che erano dall’altra parte [dello stadio] ha detto qualcosa a Dalbert, OK.

Ma poi di nuovo sai quanti e seri insulti da parte di individui ci sono in tutti gli stadi, Firenze inclusa, quando si gioca lì? Non credo che fossero canti … i canti sono un’altra cosa. “Dobbiamo stare attenti a queste cose, perché ovviamente dobbiamo assolutamente condannare qualsiasi forma di razzismo, ma non possiamo iniziare a controllare se qualche insulto individuale.

Non erano canti. Non abbiamo sentito nessun canto. Evitiamo di fare cose come questa perché invece di avere un effetto positivo, che sarebbe giusto quando ci sono canti reali, abbiamo un’esagerazione e penso che questo sia stato il caso oggi.”

La Serie A continua ad avere un problema di razzismo

I tifosi dell’Atalanta sono ben lungi dall’essere i primi a impegnarsi in questo comportamento ripugnante, in quanto è stato un problema particolarmente grande in Serie A.

In un incidente di alto profilo all’inizio di settembre, l’attaccante dell’Inter Romelu Lukaku è stato molestato dai tifosi del Cagliari, che hanno fatto canti di scimmia prima di uno dei suoi calci di rigore. L’Inter Antonio Conte chiamò i tifosi, ma la lega optò per non punire il club poiché la lega non avrebbe considerati i canti “discriminatori”.

I tifosi di Calgiari, in particolare, sono stati agitati con giocatori di colore con i tifosi che hanno rivolto franck Kessie, Moise Keon, Blaise Matuidi e Sulley Muntari negli ultimi anni.

Molte leghe hanno dato risposte farinose al brutto comportamento. La National Women’s Soccer League è stata decisiva nel gestire un’istanza del genere, vietando a un fan di partecipare alle partite dopo aver fatto commenti razzisti a una partita degli Utah Royals questo mese.

Maglia Casa 2019-2020 Dalla L’as Roma

Soprannominata la Città Eterna e considerata la culla della civiltà occidentale allo stesso modo di Atene, Roma è piena di storia e non è complicato per un marchio creare una potente narrazione per le maglie del club che indossa i colori storici di Roma. Mentre la scorsa stagione, Nike aveva immaginato una terza maglia su cui abbiamo scoperto la rappresentazione della mappa della città, il marchio americano è stato ispirato dal dio Giove.

maglia as roma 2020

Naturalmente sulla base di un colore viola che trae ispirazione dalla bandiera della città e dai colori del club, la nuova maglia as roma 2020 presenta dettagli sul colletto e sulle maniche, riferendosi in particolare a Giove, il “dio del cielo” di Roma.

il famoso scudo del Legionario romano, lo scutum. Abbastanza semplice nella costruzione, questi modelli a forma di fulmine portano un vero potere all’intero vestito. Un motivo che si associa anche al “dio del cielo” di Roma, Giove.

“La mitologia romana e la sua influenza sull’identità della città di Roma hanno svolto un ruolo fondamentale nella progettazione della maglia”, spiega Pete Hoppins, senior design director di Nike Apparel, Football Apparel. Quest’anno, ci siamo concentrati su Giove e i fulmini ci sono apparsi come un simbolo immediato e potente su cui poterci concentrare”.

All’interno del passo è un riferimento alla legione romana che Nike ha integrato da quando scopriamo l’iscrizione “MCMXXVII” che significa 1927 in connessione con l’anno di creazione del club ed evidenziata su un motivo che riprende la visuale di uno scutum, il famoso scudo della legione romana. Con questo “scudo” sulla pelle e questo potere di fulmini, Nike spera che i rom schiacceranno i suoi avversari come l’esercito romano ha fatto per anni e anni.

L’Atletico Madrid si somma: raggiunge i 130.000 soci

La famiglia dell’Atletico Madrid è numerosa. Negli ultimi 7 anni è più che raddoppiato. Ha superato Madrid di quasi 37.000 membri, e si sta gradualmente avvicinando al FC Barcelona. L’Atletico Madrid raggiunge un nuovo record di membri. Dallo scorso novembre, il team rosso-bianco ha aggiunto 1.000 nuovi tifosi, che l’hanno portata a superare la barriera di 130.000 membri, tra abbonati e non abbonati.

L’ensemble di Madrid, sostenuto dai successi sportivi dell’era Simeone, è riuscito a moltiplicare la sua massa sociale. Come abbiamo riferito su La Jugada Financiera, è passato da 60.000 a 130.000 membri tra gennaio 2013 e gennaio 2020. Sette anni che hanno coinciso con il consolidamento del progetto materasso, che si snoda a spalle le grandi in Europa.

Alcrual, la famiglia atletica è composta da 58.101 membri sottoscritti e 71.899 membri non pagati. Così con i membri non pagati un altro Wanda Metropolitano (con capacità di 68.456 spettatori) potrebbe essere riempito.

Il membro più anziano del club, il numero 1, è il signor Pedro Palmero, che fu dimesso l’8 ottobre 1940. Sta arrivando negli anni ’80 come soci. E l’ultima è Belén Lorca Baena, residente a Ceuta, e moglie di Rafael Gallardo Ferràn, presidente della Pea Atlética de Ceuta 17/05. Per celebrare gli effimeri lei e la sua famiglia apprezzeranno la partita contro Leganés invitato dal club.

Attualmente, ci sono partner atletici in tutte le province della Spagna. E con una presenza crescente nel mondo: con partner fino a 65 paesi. La passione per il team di materassi continua a crescere e nuovi soci sono ancora aperti per la stagione 2019/20.

Il secondo club in Spagna

Grazie all’andamento degli ultimi anni, l’Atletico Madrid ha sovraperformato Madrid in termini di numero di membri. Il team bianco, secondo il suo ultimo rapporto annuale, ha 93.176 partner.

Inoltre, sta gradualmente riducendo la distanza con FC Barcelona. Secondo il loro rapporto annuale della stagione 2018/19, l’Azulgrana aveva 141.846 membri al 30 giugno 2019. Ha raggiunto 173.194 membri nel 2009, una cifra che da allora è diminuita.

Seconda maglia AC Milan 2019/2020

Nel nostro blog siamo sempre stati caratterizzati dal mostrare le nuove tendenze nel livello moda del calcio è interessato, vogliamo sempre mostrare come nuove tutte le squadre dei campionati più importanti portano in tutto il mondo e solo tu e il nostro fedele lettore si scopre in prima persona e con informazioni di qualità su quali argomenti che abbiamo sempre mostrato qui.

Per questo motivo, è stata recentemente svelata la nuova maglie calcio 2020 thailandia di uno dei club più importanti per la modalità di visita, cioè la sua seconda maglia, e non è niente di più e niente di meno che il Milan.

Sappiamo che eri ansioso per questo momento a venire, e ti capiamo come abbiamo anche un grande appassionato di questo incredibile sport. Ecco perché presentiamo la nuova maglia visitatore che AC Milan porta per te, con la mano di uno dei migliori e più grandi designer a livello sportivo, ed è solo il marchio Puma.

Descrizione caratteristiche maglia seconda AC Milan 2019/2020

Questa volta, sia il Milan che puma hanno optato per la semplicità, una caratteristica che è stata fedele nei design di questo club e che lo ha mantenuto da quando è stato abbastanza buono per tutti coloro che sostengono questo club e anche per coloro che ne fanno parte.

Per la maglia del visitatore, è tradizionale vedere in AC Milano il colore bianco, e per questo motivo questo colore è stato mantenuto, ma i progettisti del Brand Puma hanno voluto andare oltre ma sempre alla pari con le nuove tecnologie. Per questo motivo, ha pesato sul fatto che l’intera maglia è in tessuto bianco, in modo che i giocatori si sentano più a proprio agio quando si giocano le partite, hanno optato per incorporare la tecnologia dryCELL di Puma, che è tipica della ditta.

Questo rende più facile controllare l’umidità, in quanto è progettato per attirare il sudore dalla pelle alla superficie del tessuto, anche quando stanno praticando qualsiasi esercizio intenso, come nel caso delle partite. D’altra parte, alcuni dettagli noti sono incarnati in questa maglia, così come una striscia spessa o larga situata su ciascuna delle spalle del capo, ma sulla spalla destra la striscia è nera e per la spalla sinistra è posta in rosso.

Da non perdere vedere la bandiera italiana sulla maglia AC Milan, così i designer l’hanno posizionata all’interno del capo, all’altezza del collo. Questo collo è stato progettato a forma di “V”, dando un tocco di modernità alla seconda maglia di Milan. Il retro della maglia rimane abbastanza semplice senza dettagli, in modo da poter andare il nome glorioso di ciascuno dei membri della squadra con il loro rispettivo numero.

Tuttavia, la parte anteriore del capo se è in rilievo ciò che è tradizionalmente posto sulle maglie delle squadre sportive. Prima di tutto si può vedere in rosso e grande il nome Fly Emirates. Inoltre e come caratteristica importante possiamo vedere il logo o lo scudo del club sul petto del lato sinistro con i suoi colori tipici e allo stesso tempo questo plasma il logo di Puma ma questo è sul lato destro.